"Trieste è la prima città italiana per violenza sessuale, lesioni e tentato omicidio"

"Trieste è la prima città italiana per violenza sessuale, lesioni e tentato omicidio"

"È arrivato il momento di dire la verità: sei anni consecutivi di Dipiazza in Comune e quattro di Fedriga e Roberti in Regione hanno portato la violenza nelle strade di Trieste e ora siamo noi a essere preoccupati e a chiedere che si intervenga in profondità contro la delinquenza". Sono i consiglieri comunali del Pd Luca Salvati e Laura Famulari a prendere posizione sulla classifica nazionale diffusa dal Sole24ore in base alla quale Trieste è la prima città italiana per violenza sessuale, lesioni e tentato omicidio.

"Non è la prima volta - ricorda Salvati - che mettiamo in evidenza il problema della violenza e della percezione d'insicurezza che si diffonde sempre più in città, sotto varie forme. Ora è tutto nero su bianco, le favole di Dipiazza non nascondono una realtà di pericoloso degrado".

Per Famulari "c'è un crescente e temo sottovalutato fenomeno di insediamento della criminalità, con tutte le conseguenze che ne derivano. Servirebbe adottare misure di tipo diverso da quelle di ordinario presidio del territorio, con più personale specializzato e mezzi. Sono argomenti che il sindaco dovrebbe sottoporre al prefetto - conclude la consigliera - prima che sia troppo tardi".