Pallanuoto, A1 maschile: Trieste battuta anche in gara-2, sarà comunque Euro Cup

Pallanuoto, A1 maschile: Trieste battuta anche in gara-2, sarà comunque Euro Cup

La Rn Savona si impone per 12-8 sulla Pallanuoto Trieste in gara-2 della finale per il terzo posto della serie A1 maschile, chiudendo la serie sul 2-0 e prendendosi la qualificazione alla Champions League. Per la Pallanuoto Trieste va in archivio un’annata a dir poco esaltante, che ha portato la squadra dello sponsor Samer & Co. Shipping a rivaleggiare ad armi pari con le “big” della categoria. E soprattutto capitan Ray Petronio e compagni nella stagione 2022/2023 giocheranno l’Euro Cup, ciò significa che per la prima volta nella sua storia la waterpolo triestina sarà protagonista sulla ribalta europea. Un traguardo di assoluto prestigio per un gruppo cresciuto in maniera esponenziale in questi mesi. “Abbiamo dato tutto - analizza l’allenatore Daniele Bettini a fine match - non è bastato. Il Savona ha ampiamente meritato per quanto dimostrato nell’arco dell’intero campionato. Noi però siamo comunque contentissimi di essere arrivati fino a qui”.

La cronaca. Equilibrio nel primo periodo, con gli ospiti che cercano di restare in scia degli scatenati biancorossi. Iocchi Gratta e Fondelli fanno subito 2-0, Bini accorcia (2-1), Iocchi Gratta mette dentro il 3-1 poi a 1’’ dalla fine del tempo Buljubasic trova il 3-2 in superiorità. Nella seconda frazione Trieste non riesce ad arginare le folate offensive dei padroni di casa. Rizzo, Campopiano, Molina, il solito Iocchi Gratta e Caldieri imbastiscono un parziale di 5-1 che permette al Savona di scappare sull’8-3 al cambio di campo. Nel terzo periodo Trieste prova a reagire con coraggio. Bego e Podgornik colpiscono in superiorità (8-5), Campopiano ristabilisce il +4 (9-5), Inaba con un rigore a 1’’ dalla fine del tempo firma il 9-6. Negli ultimi 8’ semplicemente il Savona ha più energie e chiude i conti con Rocchi, Vuskovic e Campopiano: 12-6 a 3’30’’ dalla fine. Bini e Podgornik addolciscono il passivo sul definitivo 12-8.

“Complimenti al Savona - conclude il d.s Andrea Brazzatti - e complimenti alla mia squadra. Sono orgoglioso di quanto abbiamo fatto e forse queste due sconfitte non rendono giustizia ad una stagione davvero strepitosa. Ci siamo conquistati sul campo la qualificazione in Euro Cup e non vediamo l’ora di disputarla”.

 

RN SAVONA - PALLANUOTO TRIESTE 12-8 (3-2; 5-1; 1-3; 3-2)

RN SAVONA: Massaro, Rocchi 1, Patchaliev, Vuskovic 1, Molina 1, Rizzo 1, Caldieri 1, Bruni, Campopiano 3, Fondelli 1, Iocchi Gratta 3, Maricone, Da Rold. All. Angelini

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 2, Petronio, Buljubasic 1, Vrlic, Jankovic, Bego 2, Mezzarobba, Razzi, Inaba 1, Bini 2, Mladossich, Seppi. All. Bettini

Arbitri: Carmignani e Petronilli

NOTE: uscito per limite di falli Maricone (S) nel quarto periodo; superiorità numeriche Rn Savona 5/9 + 2 rigori, Pallanuoto Trieste 6/13 + 1 rigore