Arresto Laura Zorzini, Ugo Rossi: "Quello che sta passando è già toccato a me in questi mesi"

Arresto Laura Zorzini, Ugo Rossi: "Quello che sta passando è già toccato a me in questi mesi"
"Apprendo la notizia che Laura Zorzini, giovane triestina impegnata nelle battaglie ambientaliste, è stata arrestata, ed oggi verrà processata per direttissima insieme ad altri due attivisti a seguito di una protesta davanti la sede romana dell’ENI. Le accuse: resistenza a pubblico ufficiale, violenza provata e danneggiamento.
Ho conosciuto Laura qualche anno fa, condividendo insieme a lei molte battaglie ecologiche ed ambientali a livello regionale e nazionale. Entrambi siamo stati portavoce regionali del movimento studentesco per l’ambiente ed abbiamo fatto parte de tavolo aperto con il Consiglio Regionale del FVG per attuare una vera e visionaria politica ecologica e non quella finta a cui assistiamo oggi, che vede l’auto elettrica come principale soluzione. A distanza di 3 anni nulla è cambiato, anzi le cose sono peggiorate con la propaganda della finta “transizione ecologica” che sta ingannando i popoli della terra, mentre sta arricchendo sempre di più i principali responsabili della distruzione degli ecosistemi terrestri, tra cui le multinazionali come l’ENI. La protesta di Laura è più che legittima.
Quello che sta passando Laura è già toccato a me ed altri in questi mesi, ed a moltissime persone in passato. Nel nostro paese, e quasi ovunque nel mondo, chi alza la testa e si batte per i diritti umani, civili e la salvaguardia degli ecosistemi terrestri viene ed è sempre stato perseguitato. Chi protesta e fa valere i propri diritti in maniera pacifica ma intransigente, viene trasformato in carnefice. Mentre i veri carnefici vengono trasformati in  vittime e protetti dal sistema.
Le forze dell’ordine usano sempre la scusa della “resistenza a pubblico ufficiale “ per abusare del loro potere, tirando fuori referti medici con finte lesioni come nel mio caso.
Possibile che noi giovani che lottiamo per un futuro migliore veniamo perseguitati peggio dei mafiosi ? Possibile che si facciano processi per direttissima verso chi protesta pacificamente mentre quando gli imputati sono le multinazionali , politici corrotti, o muore qualcuno in circostanze strane come David Rossi della Monte dei Paschi di Siena , assistiamo a processi interminabili, insabbiamenti e prescrizioni?
Questa non è giustizia ma una MAFIA DI STATO.
 
Massima solidarietà da parte mia e del movimento 3V di Trieste a Laura ed ai suoi compagni".
 
A riferirlo Ugo Rossi, 
Consigliere Comunale al momento sospeso dalla carica del Movimento 3V di Trieste.