Autorizzazione a partecipare allo “Studio osservazionale prospettico multicentrico nazionale di coorte no-profit con costituzione di un registro di malattia intitolato “Registro Italiano delle Cefalee”

Autorizzazione a partecipare allo “Studio osservazionale prospettico multicentrico nazionale di coorte no-profit con costituzione di un registro di malattia intitolato “Registro Italiano delle Cefalee”

ASUGI comunica che è stata approvata l’autorizzazione all’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi a partecipare allo studio sperimentale no profit intitolato “Studio osservazionale prospettico multicentrico nazionale di coorte no-profit con costituzione di un registro di malattia intitolato “Registro Italiano delle Cefalee” - (Studio RICe).

Lo studio si svolgerà presso la Struttura Complessa di Clinica Neurologica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina e sotto la responsabilità scientifica del dott. Antonio Granato, medico neurologo presso la predetta Struttura Complessa.

La partecipazione al Registro italiano dei Centri di III livello prevede l’arruolamento totale di circa 40.000 persone all’anno con diagnosi di cefalea in Italia, dei quali si stima un arruolamento si circa 500 all’anno presso ASUGI.

L’obiettivo principale dello studio consiste nel calcolare la prevalenza, specifica e complessiva, delle diverse forme di cefalea primaria nei Centri Cefalee italiani aderenti allo studio a partire dal 1 Aprile 2019 e raccogliere informazioni cliniche e relative alla gestione diagnostico-terapeutica (caratteristiche socio-demografiche, principali comorbosità, caratteristiche cliniche della cefalea, inquadramento diagnostico della cefalea, terapia/e della cefalea) per ogni singolo paziente arruolato nello studio.