Scontri e denunce piazza Libertà, per Linea D'ombra è tutta colpa della Questura

Scontri e denunce piazza Libertà, per Linea D'ombra è tutta colpa della Questura

Pubblichiamo da uno dei responsabili di Linea D'Ombra

"a quanto avvenuto il 24 ottobre in piazza libertà verranno denunciate 60 persone, fra cui 58 antifascisti.

Ci sembra del tutto evidente che la responsabilità risale alla decisione della questura di permettere una manifestazione antimigranti in piazza libertà dove linea d’ombra e la strada si.cura operano regolarmente per accogliere migranti al limite della sopravvivenza.

Piazze e strade, richieste per manifestazioni, sono state vietate innumerevoli volte, con motivazioni anche pretestuose.

Sarebbe bastato spostare altrove questa manifestazione dichiaratamente contro i migranti, voluta dagli organizzatori proprio in quella piazza, anche fisicamente inadatta, con intento palesemente provocatorio, per evitare ogni turbamento dell’ordine pubblico.

È noto, inoltre, che fra i partecipanti alla manifestazione antimigranti era annunciata la presenza di persone addestrate a provocare in situazioni simili".

Linea d'ombra.o.d.v. detto questo, noi di linea d’ombra non accetteremo la divisione fra ‘buoni’ e ‘cattivi’, assumendoci la piena responsabilità della nostra presenza in piazza libertà durante il comizio fascista".