Pd Trieste accanto ai lavoratori della Flex: "Anche noi in piazza lunedì"

Pd Trieste accanto ai lavoratori della Flex: "Anche noi in piazza lunedì"

“Siamo accanto ai lavoratori della Flex nella lotta per i posti di lavoro. Siamo assolutamente contro l’ipotesi di licenziamenti che metterebbero in strada centinaia di famiglie triestine, e in loro difesa porteremo questa crisi all’attenzione di tutti i livelli istituzionali, a cominciare dal Comune di Trieste che deve muoversi in difesa di uno dei più importanti insediamenti industriali della città. Aderiamo da subito alla manifestazione convocata per lunedì in piazza”.

Così la segreteria del Pd provinciale di Trieste Caterina Conti, a fronte dell’annuncio della direzione di Flex, reso noto dai sindacati, di circa 200 esuberi diretti e 80 interinali nell.

“Ho scritto al presidente del Consiglio comunale – conferma la consigliera comunale dem Laura Famulari - per chiedere che si tenga un’audizione urgente dei capigruppo in Consiglio comunale. Il Pd con il capogruppo Barbo su questa crisi ha già promosso un’audizione a marzo, ora bisogna stringere di più”. Per Roberto Decarli della segreteria del partito, presente oggi davanti allo stabilimento Flex al presidio dei lavoratori, “in questa battaglia è indispensabile la compattezza dei lavoratori, delle istituzioni e di tutte le forze politiche e sociali. L’industria e le maestranze devono rimanere a Trieste”.