Nei suoni dei luoghi: il 5 agosto la pianista Gloria Campaner, il 6 i Percussionisti Friulani

Nei suoni dei luoghi: il 5 agosto la pianista Gloria Campaner, il 6 i Percussionisti Friulani

Prosegue il programma della 24° edizione del festival internazionale di musica e territori Nei Suoni dei Luoghi con due nuovi importanti eventi. Venerdì 5 agosto una serata perfettamente in linea con la filosofia del festival, quella cioè di valorizzare i giovani talenti italiani e stranieri della classica. Alle 21.00 nella suggestiva venue dell’Abbazia di Rosazzo in comune di Manzano, protagonista sarà l’affermata pianista Gloria Campaner, fra le musiciste italiane più conosciute al mondo, che accompagnerà in concerto i giovani Elia Zulli (clarinetto) e Rachel Blueberger (violoncello) in un programma con musiche di Schuman, Franck e Brahms. Sabato 6 agosto riflettori accesi a Pradamano, in Piazza della Chiesa alle 21.00, per il concerto dal titolo “Musiche dal mondo” con I percussionisti friulani. L’ensemble, formato da Annamaria Del Bianco, Felice Di Paolo, Simone Grassi, Giacomo Salvadori, Francesco Tirelli, Barbara Tomasin, trasporterà il pubblico lungo un programma che spazia fra diverse epoche con musiche di G. H. Green, D. Šostakovič J. S. Bach, A. Khachaturian, L. F. Lenti, I. Stravinskij, A. Domini, Toto. Entrambi gli eventi, inseriti nel “Programma Estate 2022 - Noi Cultura e Turismo” sono a ingresso gratuito con prenotazione consigliata scrivendo a biglietteria@associazioneprogettomusica.org. Il calendario completo del festival su www.neisuonideiluoghi.it .

 

I CONCERTI:

Venerdì 5 agosto

Come in passato il Festival si propone di premiare alcuni talenti emergenti donando loro la possibilità di essere affiancati da musicisti affermati. In questo progetto i giovani musicisti sono coinvolti in un periodo di formazione guidata dalla pianista Gloria Campaner, loro partner anche sul palcoscenico. In programma i Fantasiestücke di Schumann nella versione per clarinetto e pianoforte, la celebre Sonata di Franck trascritta per violoncello e pianoforte, e il Trio Op. 114 di Brahms, l’ultimo pubblicato mentre il compositore era in vita. Il trio fu composto per il clarinettista Richard Mühlfeld, che Brahms ammirava profondamente e che lo convinse a scrivere nuovamente, nonostante avesse annunciato che la precedente opera 111 sarebbe stata l’ultima. Alle 19.45 si svolgerà anche la visita guidata dell’Abbazia con le guide dell’Associazione Itineraria FVG. In questi giorni Gloria Campaner è anche protagonista del progetto C#/See Sharp - La gioia dell'arte, un laboratorio creativo ideato dalla stessa Campaner per aiutare persone di ogni età a superare lo stress psicofisico che nasce in prossimità di una performance pubblica. Per info 0432.532330 o info@associazioneprogettomusica.org.

 

Sabato 6 agosto

Il brillante sestetto de I percussionisti friulani, protagonista di un sorprendente concerto a più voci costruito su melodie, ritmi e colori delle varie tradizioni colte e popolari del mondo, dall’Africa all’America latina passando per l’Europa e l’Asia. Accanto a motivi tradizionali popolari e a coinvolgenti brani ritmici, anche celebri melodie riadattate di autori come BachKhachaturianŠostakovič Stravinskij.