Lega Nazionale: «Falso storico incendio del Balkan ad opera di aggressori esterni»

Lega Nazionale: «Falso storico incendio del Balkan ad opera di aggressori esterni»

L'avv. Paolo Sardos Albertini, Presidente della Lega Nazionale, rileva quanto segue:

  1. Costituisce pacificamente un falso storico l'affermazione dell'incendio del Balkan ad opera di aggressori esterni.

  1. Un falso documentato da prove materiali, quali le immagini fotografiche che attestano l'inizio dell'incendio dai piani alti.

  1. Se la Comunità slovena intende fare di quel falso storico comunque un mito fondante della propria identità nazionale nessuno contesta questa sua libera scelta.

  1. Si contesta però che il tutto avvenga a danno dell'Erario italiano.

  1. Si rileva, in aggiunta, che per tale fantomatico danno la Comunità slovena già è stata «risarcita» con la costruzione del Teatro Sloveno di via Petronio.

  1. Risarcire una seconda volta un danno (fantomatico) già risarcito una prima volta costituirebbe di certo un grave e clamoroso danno erariale per il quale gli organi competenti non potrebbero astenersi dal procedere nei confronti dei pubblici amministratori.

La Lega Nazionale invita pertanto le pubbliche autorità a tener conto di quanto sopra e chiede alle forze politiche, alle Associazioni degli Esuli , alle Associazioni patriottiche e alla pubblica opinione di operare in conformità.