Museo in danza, offerta natalizia di "teatro diffuso" a Trieste

Museo in danza, offerta natalizia di "teatro diffuso" a Trieste

Danzare negli spazi affascinanti di un museo, e da spettatori lasciarsi cullare dalla musica e dal gesto coreografico dei ballerini di Arearea e, assieme, dalle suggestioni di opere pittoriche o d’intriganti sculture contemporanee…

Oppure entrare negli spazi storici e amatissimi in città della Società Ginnastica Triestina e trovarvi… l’acrobata lillipuziano della compagnia dei Piccoli di Podrecca accompagnato da tanti suoi “colleghi” famosi, interpreti di “Come and go - Varietà”.

 

È il “teatro diffuso” che lo Stabile del Friuli Venezia Giulia offre alla città di Trieste e a chi la raggiunge per turismo in questo periodo prenatalizio: “Museo in Danza” con la compagnia Arearea al Museo d’Arte Moderna Revoltella - in scena da venerdì a domenica nei tre prossimi weekend a partire dal 2 dicembre, in orari sia mattutini che pomeridiani - e “Come and go - Varietà” con i Piccoli di Podrecca in scena alla Sala Rovis della Ginnastica Triestina (a pochi passi dal Politeama Rossetti) tutti i sabati e le domeniche e anche l’8 e 9 dicembre.

 

Quello con “Museo in Danza” - per lo Stabile regionale che lo coproduce con la Compagnia Arearea e grazie alla sinergia con il Comune di Trieste - è ormai un appuntamento molto amato, che ritorna a cadenza annuale.

 

Al Museo Revoltella il pubblico vive un’esperienza ricca di senso e di emozione, in cui linguaggi differenti - la danza e l’arte contemporanea - dialogano, valorizzandosi e accendendo reciproche potenzialità.

Le opere esposte e le bravissime danzatrici di Arearea - queste in rapporto empatico con il pubblico - attivano infatti sensi e prospettive nuove per locchio del visitatore e permettono anche l’intersecazione fra fasce di spettatori differenti: appassionati di teatro e amanti dell’arte moderna…

 

Progetto nato nel 2016 e realizzato con successo in diversi contesti espositivi, “Museo in Danza” esplora il rapporto fra il movimento e lo spazio attraverso la realizzazione di performance in luoghi affascinanti, ma non convenzionalmente deputati allo spettacolo. «Come ci poniamo dinnanzi allopera darte, quale azione essa ci suggerisce, che cosa lopera imprime sul nostro corpo, che cosa ci portiamo via da ogni visita, quale dettaglio resta?» s’interroga Marta Bevilacqua, coreografa e protagonista delle performance. «Queste sono le domande che ci poniamo per affrontare il viaggio in museo e su questo creeremo un percorso dimprovvisazione. Per me è sempre un lavoro sulla memoria e sulla vita di quella memoria».

Lo spettacolo è coreografato da Marta Bevilacqua che è anche una delle danzatrici assieme a  Valentina Saggin e Anna Savanelli.

 

Per la gioia dei più piccoli - ma anche delle loro famiglie - alla Società Ginnastica Triestina proseguono le repliche di Come and go - Varietà” per la regia di Barbara Della Polla in collaborazione con Ennio Guerrato: si succederanno fino al 18 dicembre ogni sabato pomeriggio e domenica mattina, ed in occasione del ponte dell’Immacolata anche giovedì 8 e venerdì 9 dicembre nel pomeriggio.

 

Un’occasione per scoprire la magia e l’incredibile  fantasia del mondo del teatro di figura: i preziosi Piccoli di Podrecca si muoveranno, danzeranno, faranno acrobazie grazie alla maestria di Barbara Della Polla ed Ennio Guerrato e di Roberta Colacino, Gaia Mencagli, Giada Bigot e Silvia Ponton, formatesi in questa complessa arte nell’ambito del recente corso per marionettisti sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e organizzato dal Teatro Stabile regionale e da Enaip. Un passo che ha segnato una vera rinascita per le antiche marionette.

 

Il “Varietà” è il più amato spettacolo delle marionette di Vittorio Podrecca composto da un susseguirsi di numeri divertenti ispirati al circo, al mondo dello spettacolo, iconici e sorprendenti: ovviamente alla Ginnastica Triestina non potranno mancare le evoluzioni acrobatiche dell’atletico Bill e fra le novità più attese, ci sarà probabilmente la delicata esibizione (e difficile da eseguire) della ballerina nella “Morte del cigno”.

 

Ma non solo: Come and go - Varietà” si lascia in qualche modo ispirare dall’atmosfera che Beckett ha creato nel suo breve testo “Come and go”, “Va e vieni”, dove tre donnine in una sorta di coreografia che cambia continuamente, si scambiano segreti. Anche i numeri delle marionette, in questa edizione saranno allora “legati” dal filo rosso di tre donne - le animatrici - che con piccoli giochi appariranno in scena e si alterneranno ai Piccoli.

“Come and go - Varietà” va in scena alla Sala Primo Rovis della Società Ginnastica Triestina (via  Ginnastica 47) alternativamente in orario mattutino e pomeridiano: il 26 novembre, il 3 dicembre,  il 9, 10 e 17 dicembre alle ore 17; l’8 dicembre alle 17.30; il 27 novembre e il 4, 11 e 18 dicembre alle ore 11.30.

I biglietti sono già in vendita alla Biglietteria del Politeama Rossetti, per entrambi gli spettacoli: per “Museo in Danza” da un’ora prima degli spettacoli si potranno acquistare i biglietti anche direttamente al museo.