L'emergenza Coronavirus stoppa le riprese a Trieste di un roadshow con Cher

L'emergenza Coronavirus stoppa le riprese a Trieste di un roadshow con Cher

L’emergenza Coronavirus stoppa le riprese della serie TV Ride with Norman Reedus, road-show che vede come protagonista ha la star di The Walking Dead e che avrebbe avuto come guest star la cantante Cher. L’episodio in questione si sarebbe girato tra Trieste, Slovenia e Gorizia. Il presidente della Film Commission, Federico Poillucci, traccia un bilancio della situazione ai microfoni di Telequattro: «Abbiamo interrotto le riprese del film di Laura Samani, ed interrompere è peggio che non cominciare. Abbiamo perso due spot importanti, uno della Coca Cola ed uno della Nissan, mentre siamo stati costretti a rimandare il film di Francesco Mandelli, una serie Sky prodotta da Westside e l’esordio alla regia di Giuseppe Battiston, che interpreterà e dirigerà il suo film che sarà girato interamente in Friuli. Nel momento in cui sono arrivati i decreti in Italia si è fermato tutto, anche perché il cinema non è un lavoro che si può svolgere secondo i criteri di sicurezza attuale: se si gira una scena in interno ci sono 40 persone in una stanza, e un truccatore non può lavorare mantenendo le distanze». Netflix, in accordo con l’associazione Italian Film Commission, ha stanziato un contributo per le maestranze rimaste senza lavoro. Posticipata anche l’uscita del film The Hitman's Wife's Bodyguard, girato in parte a Trieste la scorsa primavera con Morgan Freeman e Samuel L. Jackson.