Pallanuoto, A1 maschile: Trieste regola l'Anzio in trasferta

Pallanuoto, A1 maschile: Trieste regola l'Anzio in trasferta

Netto successo esterno per la Pallanuoto Trieste nella quinta giornata di andata del campionato di serie A1 maschile. La squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping si è imposta sul campo dell’Anzio Waterpolis per 11-17. Gara altalenante quella dello Stadio del Nuoto, con gli alabardati bravi a conquistare tre punti preziosi per risalire al quinto posto in classifica. “Soddisfatto del risultato - spiega l’allenatore Daniele Bettini - bene all’inizio e bene alla fine, però ci siamo distratti un po’ troppo e abbiamo incassato diversi gol evitabili uno dietro l’altro, aspetto da migliorare in vista dei prossimi impegni. Nell’ultimo periodo abbiamo ritrovato concentrazione e solidità difensiva”.

Trieste parte forte. Buljubasic e Vrlic segnano entrambi con l’uomo in più (0-2), Razzi scappa in controfuga per lo 0-3 e poi mette dentro il rigore dello 0-4. Koprcina accorcia in superiorità e Oliva difende l’1-4 di fine primo periodo. Pioggia di gol nella seconda frazione. Buljubasic, Mezzarobba (diagonale da “2”) e Vrlic da boa spingono gli ospiti sul 2-7, Goreta si carica sulle spalle il peso offensivo dei laziali e quasi da solo riporta l’Anzio sul -2 (5-7), Buljubasic si libera bene dal palo con l’uomo in più (5-9), poi ancora Goreta e Koprcina firmano il 7-9 di metà match. Gara aperta. L’inerzia è nelle mani dei laziali, che nel terzo periodo perfezionano l’aggancio con Koprcina e Susak: 9-9. Vrlic non sbaglia in superiorità (9-10), Goreta buca il primo palo (10-10) e Bettini manda tra i pali Ghiara al posto di Oliva. Nel momento più difficile, Trieste riprende saldamente il controllo delle operazioni. Petronio vola in controfuga per il prezioso +1 di fine tempo (10-11), preludio ad un quarto periodo dominato. Buljubasic si conferma infallibile e con l’uomo in fa 10-12, Ghiara sventa un paio di offensive laziali, capitan Petronio e una stoccata di Mezzarobba sul corto valgono il nuovo +4 a 3’30’’ dalla fine. Cuccovillo accorcia (11-14), Mladossich, lo scatenato capitan Petronio e il primo gol in serie A1 del 2004 Nicola Levis fissano il risultato sull’11-17 della sirena. “A tratti ci siamo innervositi - conclude il d.s. Andrea Brazzatti - nel complesso però non abbiamo mai perso il filo del discorso. Possiamo ancora crescere”.

Sabato 26 novembre alla “Bruno Bianchi” (ore 15.45) sfida all’Ortigia Siracusa.

 

ANZIO WATERPOLIS - PALLANUOTO TRIESTE 11-17 (1-4; 6-5; 3-2; 1-6)

ANZIO WATERPOLIS: Santini, Fratarcangeli, Pelicaric, Susak 1, Caponero, Goreta 5, Barberini, Cuccovillo 1, Lapenna, Bajic, Koprcina 3, D. Presciutti 1, Leoni. All. Tofani

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik, Petronio 3, Buljubasic 5, Vrlic 3, Valentino, Bego, Mezzarobba 2, Razzi 2, Levis 1, Bini, Mladossich 1, Ghiara. All. Bettini

Arbitri: Rovida e Zedda

NOTE: usciti per limite di falli Caponero (A) e D. Presciutti (A) nel terzo periodo; superiorità numeriche Anzio Waterpolis 5/9, Pallanuoto Trieste 7/13+1 rigore