Egitto, arrestata per spionaggio l'artista robot Ai-Da

Egitto, arrestata per spionaggio l'artista robot Ai-Da
Prosegue la violenta oppressione del regime egiziano che, questa volta, ha coinvolto anche Ai-Da, l'artista robot creata da due ingegneri di Oxford. Ai-Da, famosa in tutto il mondo per i suoi disegni, dipinti e sculture, è stata sequestrata all'aeroporto del Cairo, dove si trovava per partecipare alla mostra di arte contemporanea Forever is Now, e detenuta in cella per dieci giorni con l'accusa di essere una spia. Con l'intervento dell'ambasciata della Gran Bretagna, Ai-Da è stata rilasciata e ha potuto partecipare all'evento patrocinato dall'Unesco, presentando una scultura che reinterpreta l’enigma della Sfinge. Ricordiamo chelo scorso anno la dittatura di Al Sisi, per prevenire eventuali minacce esterne, aveva impedito l'utilizzo di aquiloni in quanto segnalati come potenziali spie.