"Il contagio sul posto di lavoro è sempre infortunio anche se il dipendente non vuole vaccinarsi"

"Il contagio sul posto di lavoro è sempre infortunio anche se il dipendente non vuole vaccinarsi"
"Anche se gli operatori sanitari che hanno deciso di non vaccinarsi contro il Covid hanno diritto all'infortunio qualora dovessero contagiarsi durante il lavoro. Lo ha dichiarato l'inail, la tutela sull'infortunio è dovuta anche se c'è la colpa del lavoratore, purché non ci sia il Dolo.Si perde però la possibilità di chiedere un risarcimento dal datore di lavoro. Il rifiuto di vaccinarsi non può configurarsi come assunzione di rischio di contagio non è certamente voluto dal lavoratore, inoltre,non si rileva allo stato dell'attuale legislazione un obbligo specifico di aderire alla vaccinazione da parte del lavoratore". Lo rileva il Segretario provinciale della Federazione Nazionale Assicuratori Marco Prelz.