Quirinale, Savino: "Berlusconi uomo di parte? Sì, di tutti gli italiani"

Quirinale, Savino: "Berlusconi uomo di parte? Sì, di tutti gli italiani"
"La storia repubblicana è segnata da elezioni determinate da accordi tra segreterie. Una prassi interrotta quest’anno da Silvio Berlusconi, che senza infingimenti né reticenze, ha palesato la sua candidatura, presentandosi a tutti i grandi elettori. Un atto di trasparenza tanto  inusuale quanto apprezzabile, è perfettamente nel suo stile. A chi pone paletti pregiudiziali accusandolo di essere di parte vale la pena ricordare che i passati presidenti della Repubblica, così molti dei nomi circolati in queste settimane sono espressione di partiti. Berlusconi è sicuramente uomo di partito, ma altrettanto sicuramente - e la sua storia lo dimostra - ma non di parte, se non quella degli italiani".
 
Lo scrive in una nota Sandra Savino, deputata e coordinatrice di Forza Italia FVG.