Italia Viva, presentati i candidati nella lista TS21-26

Italia Viva, presentati i candidati nella lista TS21-26

"Antonella Grim, coordinatrice e candidata nella lista, ha introdotto e riassunto le principali motivazioni dell'impegno nella lista TS 21-26 RUSSO Sindaco:

" Abbiamo deciso di contribuire alla formazione della lista TS 21-26 Russo sindaco convinti ci sia bisogno di uno spazio moderato e riformista all'interno della coalizione di centro sinistra che appoggia Francesco Russo a sindaco della nostra città. 

Una Trieste che dovrà avere una guida più coraggiosa e giovane, capace di saper leggere i bisogni e le necessità post covid-19 per tornare ad essere luogo delle opportunità e del buon lavoro. 

E i nostri candidati e candidate, con la loro esperienza, competenza, passione, vogliono essere le "sentinelle riformiste" di questo percorso, percorso che ha visto le sue radici in questi anni di opposizione in consiglio comunale, insieme a Maria Teresa Bassa Poropat e Igor Svab, ad una giunta Dipiazza capace di gestire solo l'ordinaria amministrazione, e anche questa sempre più costellata da diverse incompiute.

"Personalmente - ha poi continuato per spiegare brevemente le ragioni della sua candidatura in consiglio comunale - mi candido perchè ritengo doveroso "metterci la faccia fino in fondo", dopo questi anni all'opposizione, mettendo a disposizione l'esperienza e la competenza acquisite; la mia priorità sarà sempre il sostegno e la promozione dei servizi educativi, scolastici, culturali e sociali del comune, convinta che dovremo ancora di più "prenderci cura" dei bimbi e bimbe, dei ragazzi e ragazze, delle persone fragili, delle famiglie e i servizi comunali saranno ancora più necessari per essere il luogo della e per la comunità ."

Sono poi intervenuti i candidati e candidate presenti alla conferenza stampa: 

Gianfranco Depinguente, coordinatore provle e candidato per il consiglio comunale: "Io sono alla mia prima esperienza di candidatura e sto osservando con curiosità lo svolgimento della campagna elettorale. Provengo da un'esperienza aziendalistica di analisi e creazione di piani aziendali di sviluppo e di superamento delle crisi. Questa è l'esperienza che in particolare sto mettendo a disposizione della lista e della coalizione. In particolare  sono attento al Porto Vecchio che ha visto la presentazione recente di in Master Plan senza contenuti e la riaffermazione della volontà della Regione di insediarsi in Porto Vecchio, senza spiegare dove troverebbe i 150mil/€ necessari per la ristrutturazione di 2 grandi magazzini. Ecco il mio contributo sarà di ricerca di chiarezza sulle opere che Trieste può e dovrà realizzare per il suo auspicabile sviluppo."

E' stato quindi il turno di Emanuele Cristelli: "Ho 26 anni e vivo a Trieste da 8, ho deciso di scendere in campo perché nella mia esperienza da Senatore Accademico dell’Università di Trieste ho potuto comprendere che Trieste deve diventare una città pienamente universitaria, accogliente , attrattiva e che trattenga i giovani che arrivano , sia per le ricadute economiche di breve termine ma soprattutto per il rilancio demografico , decisivo per lo sviluppo futuro della città.”

E' quindi intervenuto Franco Todde: "Ho deciso di darmi da fare per questa città nella quale vivo e lavoro dal 1993, stanco di borbottare sul divano per tutto ciò che non và.
Il sindaco Dipiazza manca di visione strategica per il futuro della città, solo Russo ha le competenze e le capacità per avviare e consolidare il riutilizzo del Porto Vecchio e per attrarre nuove iniziative imprenditoriali in grado di contrastare il declino della città.
Bisogna fermare il disegno del centro destra di spostare pezzi di città nell'area non più demaniale.
Il nostro impegno sarà rivolto a migliorare la città dalle periferie al centro, con una particolare attenzione al decoro urbano e  alla programmazione dei lavori pubblici per porre fine agli interventi in emergenza."

Quindi l'intervento di Maria Pia Mucci: " Vivo dal 1975 a Trieste, ho lavorato  per 42 anni in Azienda Ospedaliero-Universitaria.  Ho deciso di candidarmi nella Lista Ts 21-26 Russo Sindaco-per mettermi al servizio della città e per dare il mio contributo allo sviluppo delle tante e trascurate potenzialità scientifiche ed artistiche che potrebbero rilanciarla, creando valide opportunità lavorative per tanti giovani che oggi devono emigrare."

Ha chiuso gli interventi dei candidati e delle candidate in consiglio comunale Gianni Martellozzo che ha posto l'attenzione sulla necessità di ricostruire una citta che torni ad essere inclusiva ed accogliente, nel rispetto dei diritti e dei doveri, e che sappia guardare al futuro. Sono in gioco valori ed un progetto articolato, l'attenzione alle persone ed una visione di insieme che l'attuale giunta è ben lungi dal possedere. 

Quindi, sono intervenuti i candidati nei consigli circoscrizionali, Mario Naveri candidato in quinta e Maria Grazia Martinuzzi candidata in settima circoscrizione. 

Naveri vorrebbe impegnarsi in particolare sul miglioramento della vivibilità nella circoscrizione, proponendo soluzioni riguardo la viabilità veicolare, pedonale e all'ampliamento delle zone pedonali. 

Martinuzzi ci ha richiamato alla tragedia dalla quale stiamo faticosamente uscendo: "Il Covid ci ha tolto la libertà, a noi anziani in particolare ha portato via quasi due anni di vita, senza il conforto di poter vedere i nostri cari, a molti purtroppo l'ha tolta la vita. Oggi con il green pass la libertà possiamo cominciare a riprenderla, non abbiate paura di vaccinarvi!".