XXII edizione delle Mattinate Musicali Internazionali 2022 -2023, 11 concerti dal 25 settembre

XXII edizione delle Mattinate Musicali Internazionali 2022 -2023, 11 concerti dal 25 settembre
Stamane (22.9.22) nella Sala Giunta si è tenuta la presentazione della XXII edizione delle Mattinate Musicali Internazionali 2022-2023 della Nuova Orchestra Ferruccio Busoni - nata nel 2001 da un’idea di Massimo Belli e del compositore triestino Marco Sofianopulo - organizzate in collaborazione con il Comune di Trieste, il Ministero della Cultura, la Regione Friuli Venezia Giulia, Turismo FVG e la Fondazione Benefica Kathleen Foreman Casali.
Gli appuntamenti delle Mattinate Musicali Internazionali si svolgeranno al Museo Revoltella e nella Sala Luttazzi del Magazzino 26 nel Porto Vecchio di Trieste. 
La XXII edizione prenderà avvio il 25 settembre con il concerto inaugurale per proseguire fino al 26 febbraio con un totale di 11 concerti: sempre protagonista la Nuova Orchestra Ferruccio Busoni sotto la direzione di Massimo Belli con l’ospitalità grandi solisti internazionali. 
Il concerto inaugurale del 25 settembre sarà l'occasione per la Nuova orchestra Ferruccio Busoni di festeggiare due importanti anniversari: il 330° anniversario della nascita di Giuseppe Tartini e il 300° anniversario della nascita di Pietro Nardini, uno dei suoi allievi prediletti. 
Da molti anni vengono inseriti all’interno delle Mattinate concerti dedicati a Giuseppe Tartini e alla “Scuola delle Nazioni” per riscoprire un mondo musicale e culturale ancora trascurato che continua a rivelare straordinarie sorprese. 
Giuseppe Tartini è una delle figure tra le più affascinanti del ‘700 e la sua opera sta destando sempre più interesse nel mondo scientifico e musicale di oggi: fu non solo violinista virtuoso e grande didatta del violino, ma anche filosofo, matematico e studioso di fenomeni fisico acustici e delle basi scientifiche dell’armonia musicale. Solista del concerto sarà la violinista Giada Visentin.
Il 16 ottobre, insieme all’orchestra Busoni si esibirà lo straordinario violinista Giuseppe Gibboni, vincitore del Premio Paganini 2021, che proprio con l’orchestra Busoni ha avuto il battesimo discografico incidendo a sedici anni un cd.
Romanticismo e virtuosismo è il titolo del programma con musica di Kalinnikov, Wieniawsky, Paganini e Grieg. Questo sarà il primo concerto di una tournèe dell’orchestra Busoni con il violinista Giuseppe Gibboni che prevede dieci appuntamenti in importanti sedi concertistiche italiane organizzata dal CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica.
Il 13 novembre la Nuova orchestra Ferruccio Busoni si esibirà con Simonide Braconi, Prima viola dell’orchestra del Teatro alla Scala, in veste di violista e compositore. Dopo il brano di apertura, il Concerto di Vivaldi in MI minore per quattro violini, verranno eseguiti due Concerti di Antonio Vivaldi di rarissimo ascolto, dove Braconi suonerà uno strumento meraviglioso e originale: la viola d’amore. Il Canto del Silenzio, toccante composizione di Braconi per viola ed archi dedicata alle vittime della pandemia, concluderà il programma. 
Il 18 novembre l’orchestra Busoni insieme alla violoncellista coreana Meehae Ryo, artista che ha inciso per Deutsche Grammophon e si è esibita nelle più importanti sale del mondo sia come solista che in formazioni da camera con partner straordinari come Martha Argerich, proporranno il Concerto per violoncello e orchestra in RE maggiore di Joseph Haydn, la Sinfonia in DO minore di Andrea Luchesi e la Sinfonia in SI bemolle di Wolfgang Amadeus Mozart. 
Appuntamento cameristico in collaborazione con l’Associazione Sergio Gaggia il 4 dicembre, con un quartetto formato dal violinista russo Aylen Pritchin vincitore del primo premio al Concorso internazionale di violino di Long-Thibaud, dal violista David Briatore, dal violoncellista Frieder Berthold e dal pianista Andrea Rucli.
Domenica 15 gennaio, primo concerto del nuovo anno, sarà ospite l’Ensemble sloveno Il Terzo Suono con un programma dedicato alla musica di Antonio Vivaldi e Giuseppe Tartini che verrà eseguito su strumenti originali. 
Il 22 gennaio, a grande richiesta del pubblico visto il grande successo dello scorso anno, verranno riproposte le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi e le Estaciones Portenas di Astor Piazzolla con il violinista Lucio Degani. 
Il 5 febbraio, per i concerti dedicati ai “Giovani Talenti”, sarà ospite l’orchestra d’archi dell’Accademia Arrigoni diretta da Domenico Mason con la undicenne violinista svizzera Unseld Edna violino vincitrice del Concorso Internazionale Piccolo Violino Magico 2022. Musica di Felix Mendelssohn Bartholdy, Fritz Kreisler e Franz Joseph Haydn.
Il 12 febbraio l’orchestra Busoni diretta da Massimo Belli eseguirà l’Adagio e Fuga KV 546 di Wolfgang Amadeus Mozart e insieme al pianista italiano Giovanni Bellucci, raffinato interprete vincitore di importanti premi internazionali, saranno interpreti dell’arrangiamento anonimo per pianoforte e archi del Quarto Concerto di Ludvig van Beethoven che era molto popolare a Vienna durante la vita del compositore. 
Il concerto finale della rassegna, domenica 26 febbraio, prevede un programma interamente dedicato a Wolfgang Amadeus Mozart. La Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra avrà due solisti di assoluto prestigio: Alessandro Milani e Luca Ranieri, rispettivamente primo violino di spalla e prima viola dell’orchestra Sinfonica della RAI di Torino. A seguire la Sinfonia in SOL maggiore KV 199. 
Si ringrazia per la collaborazione il Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste, il Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine, AIAM – Associazione Italiana Attività Musicali, CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica, IMK – Society for the promotion of Music and Culture, Brilliant Classics, Movimento Classical, Bartok Studio, Scuola di Musica 55 – Casa della Musica, Associazione Sergio Gaggia, Accademia d’archi Arrigoni, Piano FVG, MUSICAE - Distretto Culturale del pianoforte e Festival Tartini di Pirano.
La direzione artistica delle Mattinate Musicali Internazionali è di Massimo Belli.
In concomitanza con i concerti verranno organizzate dalla Nuova orchestra Ferruccio Busoni in collaborazione con la Scuola di Musica 55 - Casa della Musica delle manifestazioni rivolte alle scuole di Trieste e Provincia. 
Altri concerti e prove aperte saranno dedicati agli studenti del Conservatorio di musica Giuseppe Tartini di Trieste e del Conservatorio Jacopo Tomadini di Udine. E’ anche previsto l’allestimento di una mostra di copie originali di strumenti del ‘500, ‘600 e ‘700 che saranno esposti alle scolaresche e al pubblico.
Ideatrice e raffinata interprete delle Mattinate Musicali Internazionali, una delle compagini storiche nel panorama musicali italiano che nel 2022 festeggerà il cinquantasettesimo anno di attività artistica: l’orchestra da camera “Ferruccio Busoni”, fondata da Aldo Belli nel 1965 a cui le Mattinate sono dedicate.
Prevendita dei biglietti presso Ticketpoint – Corso Italia, 6 – Trieste
(sul sito https://biglietteria.ticketpoint-trieste.it)
E il giorno dello spettacolo presso la Sala Luttazzi del Porto Vecchio di Trieste.
Costo del biglietto: intero 15 euro + D. P. - Ridotto (under 26 e over 65) 12 euro