Jeffrey Toobin sospeso dal The New Yorker: sorpreso a masturbarsi durante una videoconferenza

Jeffrey Toobin sospeso dal The New Yorker: sorpreso a masturbarsi durante una videoconferenza
Jeffrey Toobin torna a far parlare di sé: l'analista legale della Cnn e del The New Yorker si sarebbe infatti masturbato durante una videoconferenza con molti dei suoi colleghi. "Credevo di non essere visibile. Pensavo che nessuno potesse vedermi. Pensavo di aver silenziato il video", ha tentato di giustificarsi Toobin che al momento, è stato sospeso dal The New Yorker per il quale lavora da ormai 25 anni. "Jeffrey Toobin è stato sospeso in attesa di ulteriori verifiche su quanto accaduto", ha detto la portavoce del New Yorker Natalie Raab. Secondo quanto riferito da alcuni colleghi presenti in videoconferenza, Toobin si sarebbe masturbato convinto di non essere visto mentre i democratici e i repubblicani si erano ritirati rispettivamente nelle loro breakout room (sale gruppo digitali),.