Colpito da gravissimo aneurisma, l'equipe di Cattinara salva un 66enne con una tecnica innovativa!

Colpito da gravissimo aneurisma, l'equipe di Cattinara salva un 66enne con una tecnica innovativa!
La scorsa settimana l’equipe della SC Clinica di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare dell’Ospedale di Cattinara di Trieste, diretta dal Prof. Sandro Lepidi, ha trattato grazie a una innovativa tecnica mini-invasiva endovascolare un paziente di 66 anni, affetto da un grave aneurisma dell’arco aortico dovuto ad una dissezione, ottenendo un esito molto positivo. 
L’intervento è stato eseguito con un accesso dalle arterie femorali, attraverso una semplice puntura, e dalle arterie carotidi, con una piccola incisione.  Si tratta di un tipo di intervento che, in alternativa, sarebbe normalmente eseguito per via aperta dalla cardiochirurgia attraverso la sternotomia e la circolazione extracoroporea, con rischi chirurgici molto elevati che non possono essere sopportati da molti pazienti con gravi patologie cardiovascolari. Per questo motivo, dopo meeting multidisciplinari dove i casi di patologia aortica complessa vengono discussi insieme alla SC Cardiochirurgia e alla SC Cardiologia, si è deciso di realizzare l’intervento endovascolare.
Questa tecnica è stata messa a punto in alcuni grandi centri vascolari all’avanguardia in Europa e negli Stati Uniti, con cui il reparto di chirurgia vascolare ed endovascolare di ASUGI è in stretto contatto per numerose attività di collaborazione clinica e scientifica, ed è stata eseguita a Trieste per la prima volta nel Friuli Venezia Giulia. Solo in pochi centri in Italia è possibile eseguire questa chirurgia all’avanguardia, collocandosi così la struttura diretta dal Prof. Sandro Lepidi tra le più importanti realtà nazionali ed internazionali per il trattamento endovascolare delle patologie arteriose.